Fiori ad Intaglio

Buon mercoledì a tutti! Avete passato una buona Pasqua? Speriamo di sì! 😀

Quest’oggi, grazie a Carla e al suo centrotavola, esploriamo la tecnica del Ricamo a Intaglio.

Il ricamo ad intaglio è una tecnica di ricamo sviluppatasi attorno al XVI-XVII secolo nel tentativo di imitare le trine veneziane, molto richieste, ma anche molto costose.  Essendo un lavoro più resistente e di più facile realizzazione rispetto al merletto veneziano, ma comunque con doti di trasparenza e leggerezza, si diffuse e diventò di gran moda soprattutto durante il Seicento, dove andò ad arricchire arredi di chiesa e palazzi, e  gli abiti delle donne dell’epoca.

intaglio4

Fa parte dei ricami a giorno ed è un ricamo a traforo che si ottiene contornando i motivi riportati sul tessuto utilizzando il punto festone (o smerlo), le barrette e vari punti di rifinitura, come il punto inglese o il punto pisano.

intaglio3

 

Esistono vari tipi di ricamo a intaglio, ma forse il più famoso è l’Intaglio Richelieu, dal nome di Armand-Jean du Plessis, cardinale e ministro del re al tempo di Luigi XIII di Francia, meglio conosciuto come Cardinale Richelieu. Egli istituì scuole e laboratori i ricamo a capo dei quali mise ricamatrici veneziane, che semplificarono la tecnica del pizzo ad ago creando un tipo di intaglio arricchito di pippiolini.

intaglio2

Nel tempo il ricamo ad intaglio ha subito molte trasformazioni. I lavori complessi ricchi di fiori e decorazioni lasciano il posto a disegni più sobri e stilizzati, che richiedono meno tempo per l’esecuzione. Il ricamo, poi, dal bianco assoluto si arricchisce di tinte vivaci e stoffe colorate.

intaglio1

Ringraziamo Carla per questo splendido viaggio alla scoperta dell’intaglio e complimenti per questo prezioso centrotavola.

Fonti:

http://tuttoricamo.blogspot.it/2012/07/intaglio.html

“Ricamo a Intaglio” di G.Cristanini di Fido e W. Strabello Bellini. Ed. Giunti Demetra

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.