Pigotte

La nostra Arte del Filo è un’associazione culturale che si occupa prevalentemente di ricamo, ma alcune nostre socie amano cimentarsi anche nel cucito, soprattutto se lo scopo è la beneficenza.

Così è per Elena B., che dedica la sua abilità con la macchina da cucire a chi è meno fortunato.

Ecco alcune delle Pigotte, che Elena B. ha cucito per l’Unicef e, per essere precisi, queste birichine sono Rossella, Maya, Lucilla e Charlotte…

Per parlare della Pigotta preleviamo le informazioni direttamente dal sito dell’Unicef, chi meglio di loro potrebbero spiegarci il vero significato di questa bambola?

“La Pigotta® è una bambola di pezza, una bambola speciale che può salvare la vita di un bambino in un paese in via di sviluppo. Le Pigotte in dialetto lombardo erano le bambole di pezza del dopoguerra; oggi sono le bambole dell’UNICEF, uniche ed irripetibili.
Sono realizzate a mano con fantasia e creatività da nonni, genitori e bambini, a casa, a scuola, presso associazioni e centri anziani di tutta Italia.

Lilli la Furbetta ha viaggiato fino in Colombia!

La Pigotta è diventata bambola ufficiale dell’UNICEF Italia nel 1999. Ma la prima Pigotta è stata realizzata da Jo Garceau del Comitato Provinciale UNICEF di Milano già nell’88.
La sua storia è ricca di iniziative e successi importanti che hanno contribuito ad aiutare, ad oggi, 800.000 bambini nel mondo.

Gaia la Fiorita

Con una donazione minima di 20 € tutti possono adottare una Pigotta e sostenere l’UNICEF e i suoi programmi salvavita dell’Africa centrale e occidentale.

Ogni Pigotta apre un cerchio di solidarietà che unisce chi ha realizzato la bambola, chi l’ha adottata e il bambino che, grazie all’UNICEF, verrà inserito in un programma di lotta alla mortalità infantile denominato “Strategia Accelerata per la sopravvivenza e lo sviluppo dell’infanzia”.”

Morena... do Brasil!!!!

Per saperne di più sulla Pigotta, vi invitiamo a visitare il sito Unicef a lei dedicato!

2 risposte a “Pigotte”

  1. Bellissime!!! Brava Elena: sai dare ad ogni Pigotta la sua personalità… il loro nome non potrebbe essere che quello con cui le hai chiamate guardando il loro aspetto!!! Chissà come saranno felici le bimbe (o anche non) che le avranno in dono.
    Da ex-socia (ora purtroppo mi manca il tempo per venire) non posso che complimentarmi per la nuova impostazione del sito!

  2. Stefania Brodesco dice: Rispondi

    Grazie Marilisa!
    E…….quando ti avanza del tempo ed hai un pò di nostalgia,
    noi ti aspettiamo x un Saluto!

    Stefania

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.